Protesi

Protesi

È la specialità odontoiatrica che si occupa di ripristinare l’integrità funzionale ed estetica della bocca mediante l’utilizzo di “denti artificiali” costruiti in laboratorio, chiamati corone

Le situazioni cliniche che richiedono l’utilizzo di denti artificiali sono fondamentalmente:

- Quando la perdita di tessuto dentale è così consistente (creste marginali/ pareti linguali-vestibolari) da rendere il dente troppo debole per essere ricostruito con delle semplici otturazioni, in particolare se l’elemento è stato precedentemente devitalizzato.

- Per sostituire uno o più denti mancanti. In tali casi la protesi prende il nome di ponte: i denti che supportano il ponte prendono il nome di elementi pilastro, mentre gli elementi intermedi non supportati si chiamano elementi di sostituzione.

La protesizzazione di un dente avviene attraverso fasi successive:

- La ricostruzione del dente, qualora l’elemento sia stato precedentemente trattato endodonticamente oppure quando esso risulti cariato o fratturato

- La preparazione del dente (monconizzazione).

- La provvisorizzazione del moncone con un provvisorio in resina

- La realizzazione della protesi definitiva avviene dopo un adeguato periodo di tempo in modo da permettere ai tessuti gengivali di stabilizzarsi, specialmente nei casi sottoposti a chirurgia parodontale (almeno 3 mesi).

Gli step sono:

- Presa dell’impronta definitiva

- Prova della struttura: controllo della precisione e del buon adattamento della fusione o della struttura in zirconio/allumina sui monconi

- Prova biscotto: prova della porcellana grezza

- Cementazione definitiva, più o meno preceduta a seconda della complessità dei casi da un periodo di cementazione provvisoria.

Le corone definitive posso essere realizzate con diversi materiali. La scelta del materiale con cui verrà realizzata la protesi definitiva dipende da vari fattori, quali esigenze estetiche, spazio a disposizione tra le due arcate e presenza di parafunzioni (serramento e/o digrignamento dei denti).

Negli ultimi trent’anni, le ricerche e gli studi effettuati nei settori odontoiatrico, odontotecnico, ed in campo industriale hanno contribuito a darci materiali sempre più sofisticati per soddisfare il binomio estetica e funzione: alle tradizionali corone ceramiche con l’anima metallica si sono affiancate le corone “metal-free”. Per “metal-free” si intende, infatti, la sostituzione della tradizionale struttura metallica delle corone su dente naturale e su impianto con materiale ceramico, come l’ossido di allumina o di zirconio, che sono di base bianchi e permettono di ottenere manufatti che hanno caratteristiche di opalescenza e lucentezza del tutto simili ai denti naturali. Inoltre, il colore chiaro del’anima di queste corone permette di eliminare totalmente gli inestetismi del bordo nero attorno alla gengiva.

Top ↑